Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

giovedì 30 luglio 2009

Spaghetti alla chitarra alla Norma, in cestino di melanzana

Questa è una mia rielaborazione della ricetta siciliana della pasta alla Norma.

INGREDIENTI
(2 persone)

1 melanzana grossa
passato di pomodoro
1 piccolo scalogno
olio evo
sale
pepe
Marsala
un pizzico di peperoncino piccante

ricotta stagionata
basilico fresco

spaghetti alla chitarra
fatti con
100 gr farina 00 Spadoni speciale per pasta fatta in casa
1 uovo

PROCEDIMENTO

Tagliate a metà la melanzana, togliendo una fettina sulle due estremità in modo che le due metà stiano ben appoggiate su una teglia.

Svuotatele lasciando mezzo centimetro di polpa all'interno.

Mettete la teglia con le due mezze melanzane svuotate in forno e accendetelo ventilato a 200°C. Cuocete per circa 30/40 minuti e solo poco prima di sfornare spennellate l'interno delle melanzane con un po' di olio extravergine di oliva.

Nel frattempo tagliate a cubetti la polpa della della melanzana e saltatela in padella antiaderente con poco olio. Salate e pepate.

Mettete da parte i cubetti e nella stessa padella soffriggete brevemente, a fuoco vivo, uno scalogno tagliato a fettine sottile con poco olio. Sfumate con un goccio di Marsala e aggiungete un po' di passata di pomodoro. Salate e pepate e aggiungete un po' di peperoncino e un po' di acqua. Continuate la cottura a fuco basso finchè l'acqua aggiunta sarà assorbita.

Preparate gli spaghetti alla chitarra impastando 100 gr di farina con un uovo. Lasciate riposare l'impasto e stendetelo con l'Imperia di medio spessore. Passato alla chitarra e disponete su un vassoio di cartone infarinato gli spaghetti ottenuti.

Accendete il forno a grill, spegnetelo nel momento in cui scolerete la pasta.
Cuocete la pasta e componete il piatto .

Mettete sul fondo di ciascun cestino di melanzana un po' di sala di pomodoro, una manciata di cubetti di polpa di melanzane poi aggiungete gli spaghetti alla chitarra, macchiate con il restate sugo di pomodoro, i restanti cubetti di melanzana, un filo di olio e una abbondate spolverata di ricotta stagionata.
Mettete in forno, che avrete spento un attimo prima, pochi minuti e servite decorando con qualche foglia di basilico fresco.

CONSIDERAZIONI

Sembra una lavorazione lunga ma in realtà si può preparare per tempo o a "puntate". Potete fare la pasta giorni prima e tenerla in freezer; potete preparare sia le melanzane a cestino che quelle a cubetti ore prima, così come il semplice sugo al pomodoro.

Vi assicuro che l'effetto scenico è assicurato! Tutti i sapori e le consistenze rimangono distinti e senza dominanze, questo rende lo sposalizio di tutti questi ingredienti... PERFETTO!

4 commenti:

ABBI FIDUCIA NEL SIGNORE ha detto...

Oltre all'aspetto scenico credo che sia favolosa , complimenti Luvi un bacione Anna Maria.
ps credo che la provero' senz'altro e poi ti faccio sapere..

Manuela ha detto...

Veramente una bella ricetta, la pasta alla Norma è una delle mie preferite, complimenti!

Federica ha detto...

che piatto magnifico!! squisito, leggero..invitante!!

Luvi ha detto...

:D grazie a tutti... come avrete visto non ho fritto le melanzane... saltandole con un goccio di olio nella padella antiaderente sono più leggere e secondo me non perdono molto...
beh , per i puristi direi.. friggetele !

altro tocco che secondo me da' qualche cosa in più è usare il Marsala... dopo che le avete provate mi dite?.. mi raccomando usate ricotta stagionata siciliana!