Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

giovedì 6 marzo 2008

focaccia di Recco

focaccia di Recco, inserito originariamente da fugzu.
 
ricetta dal Libro delle Sorelle Simili: "Pane e roba dolce"
PREMESSA
Come per tutte le ricette regionali, tradizionali, la riproduzione fuori dal luogo di origine è molto difficile, oserei dire che è impossibile. Questa ricetta è una rivisitazione delle sorelle Simili di Bologna. Non ho mai mangiato la focaccia a Recco.. quanto mi piacerebbe!
Viene fatta con farina forte e con Prescinseua una cagliata con retrogusto piacevolmente acido,con cui normalmente viene preparata la vera focaccia di Recco, è molto delicata e bisogna consumarla al più presto.
Ecco la storia di Manuelina e altre info sulla storia di questa particolarissima focaccia.

INGREDIENTI
(1 teglia da forno)

250 gr di farina
125 g di acqua
25 gr di olio EVO
3 gr di sale
300 gr di stracchino (io metto stracchino allo yogurt 300-400 gr)
1-2 cucchiai di latte (senza latte)

PROCEDIMENTO

Impastare velocemente farina acqua, olio e sale verrà un impasto morbido; dividere l'impasto in due pezzi che lascerete riposare coperti per 10-15 minuti; nel frattempo mescolare lo stracchino con un po’ di latte per renderlo più cremoso. Stendere la pasta formando due rettangoli sottili (aiutarsi volendo con due fogli di carta forno e poca farina); stendere il primo sul fondo, spalmare lo stracchino lasciando liberi i bordi, coprire con il secondo rettangolo e sigillare bene; spennellare con olio e bucare (strappando leggermente) in più punti la superficie con un coltello.
Infornare a 220°C forno ventilato per 15 min. Mangiare subito.
Solitamente io la preparo prima e aspetto ad infornarla all'ultimo momento.

CONSIDERAZIONI

Ieri sera l'ho rifatta: ho fatto un piccolo cambiamento. Ho usato solo stracchino senza aggiunta di latte. L'ho lavorato bene con un cucchiaio prima di stenderlo sulla sfoglia.
Secondo me in questo modo è ancora più buona.

5 commenti:

Luvi ha detto...

Questa è una ricetta ormai tipica di casa nostra, se avete poco tempo vi consiglio di preparare la teglia anche molto prima e d infornarla solo al momento.

Ieri ho provato una variante, ho usato solo 300 gr di stracchino allo yogurt senza allungarlo con latte. Secondo me è venuta ancora più buona! :D

marco ha detto...

ciao nella vera focaccia di recco usano la farina manitoba. prova e sentirai che il gusto si avvicina di più a quella originale. ciao sonia

Luvi ha detto...

Grazie, proverò allora con una farina forte, italiana... penso che in origine in Liguria non usassero una farina "americana"...poi posto le eventuali differenze. :D

Marinora ha detto...

Fatta, la mia prima focaccia di Recco... quella originale non la ricordo più ma una vita fa io e mia madre ce ne siamo abbuffate! Questa era buona, profumata! Mi è uscito un po' di stracchino e si è attaccato alla teglia del forno. Mi puoi dire per favore ome posso rimediare! Ma quanto ci è piaciuta! Con te non si sbaglia un colpo!

Luvi ha detto...

Anche a me a volte succede che fuoriesce lo stracchino.. bisogna solo fare attenzione a sigillare bene i bordi, se mai fai leggeremente abbondanti le sfoglie e poi arrotola facendo pressione i bordi in modo da formare un mini cordoncino.