Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

martedì 17 aprile 2018

LAILAC Firenze, seconda lezione di cucina casalinga giapponese, sesto livello: POLPETTE di pollo

Ieri sera a Firenze presso LAILAC, si è svolta la seconda lezione del sesto livello di cucina casalinga giapponese. La lezione era basata sulle polpette di pollo.

Polpette di pollo - Tori dango
Polpette di pollo al Miso - Tori Miso Tsukune
Pollo in Teriyaki - Torino Teriyaki
Riso bianco
Te




E' sempre un piacere, grazie per la serata a Tutti.

mercoledì 11 aprile 2018

Pane multicereali IKEA

Questa è una ricetta non-ricetta. Qualche giorno fa io e mia figlia abbiamo fatto un giretto all'IKEA di Firenze. In vendita, a pochi euro, c'era un preparato per il tipico pane nero nordico, umido, pesante, con vari semi e cereali. Non ho resistito.
Al preparato va aggiunta solo l'acqua. Va versato in uno stampo da plumcake con la bocca di 25cm x 10,5cm e fatto lievitare per 45 minuti. In seguito vahttp://ilmondodiluvi.blogspot.it/2008/04/pasta-ripiena-in-brodo-sfojia-sporca.html?m=1 cotto a 200°C per un'ora.
Il risultato è stato ottimo. 
Ecco gli INGREDIENTI e le ISTRUZIONI direttamente dalla foto del contenitore.


 appena mescolato
 dopo 45 minuti di lievitazione

 appena sfornato e sformato

CONSIDERAZIONI

Non ho mescolato il preparato nella confezione ma in una ciotola. Il risultato è un impasto abbastanza liquido.
Ho foderato lo stampo con carta da forno e cotto seguendo le istruzioni per un'ora a forno ventilato. Una volta sfornato ho tolto dallo stampo e fatto raffreddare su una griglia, mettendo il pane su un lato.
Una volta completamente freddo ho tagliato a fette e messo in un sacchetto di plastica chiuso, per mantenere l'umidità del pane. 
Ottimo con burro e marmellata o con burro e salmone marinato.






giovedì 5 aprile 2018

Biscotti di farina di castagne e mandorle a pezzi

Questa ricetta è una variazione di una letta su D, allegato del quotidiano La Repubblica. Ho sostituito le noci con delle mandorle.
INGREDIENTI
33 pezzi

110g di farina di castagne
80g di fecola di patate
40g di zucchero di canna
1 cucchiaino raso di lievito in polvere per dolci
un pizzico di sale
50g di mandorle tritate grossolanamente
20g di miele di castagno
70g di burro morbido
1 uovo

PROCEDIMENTO

In una ciotola mescolate farina, fecola, lo zucchero, il lievito. Nella planetaria mescolate il burro con l'uovo e il miele poi aggiungete il contenuto dell'altra ciotola e solo alla fine le mandorle.
Formate un filoncino del diametro di circa 4cm e mettetelo a rassodare leggermente per almeno 30 minuti.
Portate il forno ventilato a 180°C .
Foderate una teglia di carta da forno. Tagliate delle rondelline di mezzo cm di spessore. Infornate e cuocete per 12 minuti. Sfornate e raffreddate su una griglia.
CONSIDERAZIONI

Bruttini nell'aspetto ma davvero sorprendenti nel sapore e consistenza. Leggeri e profumati, dopo al primo rimarrete conquistati.
La dose è per una teglia scarsa... Troppo pochi.

lunedì 2 aprile 2018

Gnocchi di ricotta e asparagi

Questa ricetta proviene dal numero di aprile 2018 di Sale & Pepe. In quella originalria sono stati usati cipollotti mentre io ho utlizzato uno scalogno grosso. Non ho lessato le punte di apsaragi per 3 minuti ma le ho semplicemente scottate a fuoco basso nel burro aromatizzato con maggiorana, prezzemolo e nepitella (menta selvatica). Per formare i gnocchetti non ho usato un cucchiaio o un cucchiaino ma semplicemente un sac a poche tagliato, senza bocchetta e un paio di forbici da cucina.

INGREDIENTI
4 persone

1 mazzo di asparagi verdi, fini
1 scalogno grande
1 spicchio di aglio
350g di ricotta
100g di farina 0
1 uovo
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
80g di burro
erbe aromatiche fresche: maggiorana, prezzemolo, (basilico), nepitella
olio
sale e pepe

PROCEDIMENTO

Separate le punte degli asparagi dai gambi. Pulite i gambi col pelapatate e lessateli 10 minuti in acqua a bollore. Scolateli e passateli velocemente in padellla con un goccio di olio e un po' di sale. Raffreddateli e tritateli grossolanamente.
Mescolateli con  la ricotta, l'uovo, il parmigiano e la farina.
Mettete il tutto in un sacco a poche.
Preparate il sugo mettendo in un mixer a lame il burro con le erbe aromatiche e lo scalogno.
Tagliate a piccoli pezzetti le punte di asparagi e cuocetele qualche minuto, a bassa temperatura, nel burrro aromatizzato.
Portate l'acqua salata a bollore, non troppo alto. Aiutandovi con le forbici tagliate delle porzioni di impasto mentre fuoriesce dal sacco a poche, cadendo direttamente nell'acqua in ebollizione.
Con un ramaiolo, togliete gli gnocchi, man mano che vengono a galla mettendoli nella padella col burro e le punte di asparagi.
Servite subito aromatizzando con un po' di pepe nero.


CONSIDERAZIONI

L'uso del sacco a poche velocizza e aiuta a fare gnocchi uniformi. Non serve una bocchetta, dovrete solo tagliare il sacco a poche usa e getta in modo che fuoiesca un clilindro del diametro simile a quello di un dito grosso, tagliandolo della lunghezza di circa 2cm.
L'impasto è morbido e la cottura veloce crea degli gnocchi davvero delicati sia nella consistenza sia nel sapore. Ottimi ed originali.