Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

martedì 23 settembre 2008

CasArtusi: CORSO:"La sfoglia di una volta" settembre 2008

immagine dal sito www.casartusi.it
LEZIONE 2
Ieri sera sono andata a Forlimpopoli, a CasArtusi: era la seconda delle tre serate del Corso delle Mariette dedicato all'insegnamento della sfoglia all'uovo fatta in casa e tirata col mattarello.

Sono arrivata sempre un po' prima, il tempo di cenare in solitaria con un altro ottimo e abbondante kebab e si è fatta l'ora giusta.

La lezione era incentrata sulle sfoglie colorate. Abbiamo fatto 3 impasti, usando ogni volta come base 2 uova e 180 gr di farina 00 Spadoni specifica per pasta fatta in casa.

Sfoglia VERDE: 180 gr farina 00+ un altro po' +1 cucchiaio di spinaci lessati, strizzati e frullati (se li tritate a coltello la colorazione è meno uniforme) + 2 uova

Sfoglia ROSSA: 180 gr farina 00+ un altro po' +1 cucchiaio di concentrato di pomodoro + 2 uova

Sfoglia NERA: 180 gr farina 00+ un altro po' +1 cucchiaio di nero di seppia (1 piccola bustina) + 2 uova

con vongole aperte in un trito di aglio e prezzemolo rosolati in olio extravergine di oliva

La farina aggiunta può variare perchè deve contrastare il "colorante" aggiunto. Bisogna aggiungerne poca per volta e se la sfoglia risulta troppo dura si può aggiungere un mezzo guscio di acqua tiepida o ci si bagna leggermente le mani. Per la sfoglia ROSSA si può usare un cucchiaio di polpa tritata di barbabietola.

Dopo aver fatto ciascun impasto l'ho lasciato riposare avvolto nella carta trasparente.

Ciascuno di noi ha fatto le tre sfoglie e ha scelto i formati di pasta desiderati. Io ho fatto dei garganelli (chiusi purtroppo con l'attrezzino per gli gnocchi e non con il vero pettine, quindi di un formato più grande rispetto ai miei soliti) con la sfoglia verde; con la sfoglia rossa ho ottenuto degli strichet (farfalline) e con la sfoglia nera degli spaghetti alla chitarra.

CONSIDERAZIONI

Domenica scorsa avevo fatto i compiti a casa e provato a impastare e tirare 3 uova di pasta con la farina 00 Molino Rossetto che avevo in casa. L'impasto e la tiratura della sfoglia è venuto abbastanza bene. Forse un po' spessa e avrei dovuto fare asciugare leggermente di più la sfoglia prima di tagliare le tagliatelle.
La cosa che ho verificato con mano è che la mia pasta non era neanche lontana parente di quella fatta al Corso. Sembrava sempre la mia solita tirata con l'Imperia. Ho quindi capito che davvero se si usa la Farina Spadoni 00 speciale per pasta fatta in casa, la sfoglia ha un'altra consistenza sia da cruda che da cotta, la sfoglia ottenuta è più ruvida ma uniforme. Sia da cruda che da cotta la sfoglia mantiene il colore giallo delle uova.
Ringrazio Carla di CasArtusi che a tempo record mi ha procurato due sacchi da 5 kg di questa farina!

3 commenti:

barbara ha detto...

Grazie anche per queste nuove indicazioni Luisa!

Luvi ha detto...

:D

Dolcienonsolo ha detto...

Grazie!!!