Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

mercoledì 25 giugno 2008

Gazpacho andaluso


gazpacho andaluso, inserito originariamente da fugzu.

Questa ricetta è una delle tante varianti del Gazpacho, tipica zuppa spagnola: proviene dall'enciclopedia Cucinare Meglio, Volume Minestre e Zuppe, Arnoldo Mondadori Editore.

Premetto che il colore ideale è un rosso acceso ma nonostante essermi procurata dei buoni pomodori rossi il mio risultato pur essendo ottimo nel sapore è stato di un colore inadeguato.

°°°

INGREDIENTI
(per 4 persone)

500 gr pomodori pelati e privato dei semi
1 cipolla media rossa
1 piccolo cetriolo sbucciato e privato dei semi
1 peperone rosso privato dei semi e della pelle attraverso grigliatura al forno
2 dl olio evo
150 gr mollica di pane
2 spicchi di aglio
1 pizzico paprika
1 pizzico cumino in polvere
sale
pepe
1- 2 cucchiai da tavola di aceto
acqua gelata da aggiungere un po' subito poi al momento per diluire la zuppa a piacere (nella ricetta indicavano 1,5 l ma io ne ho messo meno).

GUARNIZIONI
le varianti sono molte:
uovo sodo tritato
cetrioli tritati
peperoni tritati
pomodori tritati (senza semi e pelle)
cipolline fresche tagliate finemente
basilico
peperoncini
sedano a fettine
cetriolini sottaceto
pane a dadini

Il modo tradizionale prevede di pestare nel mortaio l'aglio con la mollica di pane poi aggiungere tutti gli altri ingredienti pestandoli fino a raggiungere una consistenza omogenea e di servire la zuppa dopo che è stata almeno due ore in frigorifero allungandola a piacere con acqua ghiacciata accompagnata dalle guarnizioni disposte su piattini diversi.
Io ho seguito una procedura molto più veloce.
Ho tolto la parte verde centrale di ciascun pomodoro e ho fatto un taglio leggero a croce sulla parte posteriore poi ho scottato pochi minuti i pomodori interi in acqua a bollore. In questo modo la pelle si è tolta in un attimo.
Nel frattempo ho tagliato a pezzi e tolto i semi e la parte bianca al peperone e l'ho grigliato in forno in modo da poter facilmente togliere la buccia grattandolo con un coltello, poi.

Ho poi inserito tutti gli ingredienti, escluso l'acqua, in un ampio mixer e ho frullato finchè non ho ottenuto una crema densa e uniforme. Ho aggiunto poca acqua e messo in frigorifero.

Solo poco prima di servire ho aggiunto altra acqua fredda finchè ho raggiunto la consistenza che desideravo.

Davvero ottimo! Dovrò rifarlo non appena trovo dei pomodori più seri!

°°°

Ecco anche gli ingredienti per la versione base del GAZPACHO
(ricetta proveniente dalla stessa fonte)

per 4 persone

1 spicchio di aglio
2- 3 cucchiai da tavola di olio evo
5 pomodori spellati, privati dei semi e tagliati
1 cipolla affettata
1/2 cucchiaino di sale
1 pizzico di pepe
1 pizzico di paprika
5 cucchiai da tavola di aceto
2,5 dl di acqua fredda
200 gr cetriolo sbucciato, privato dei semi e tritato
4 fette di pane
cubetti di ghiaccio o altra acqua fredda se necessari.

In questo caso le verdure sono solo tagliate a piccoli pezzi e la partenza è sempre l'aglio schiacciato con la mollica di pane.

3 commenti:

michela ha detto...

A me sembra molto invitante nonostante sembri arancione anzichè rosso..ma io non mi formalizzo di fronte ad un bel piatto freddo.
Grazie perchè lo rifarò anche io senz'altro.

Crusaneta ha detto...

Salve, complimenti per l'impegno, è bello vedere come altre persone provano le ricette della mia terra :)
Da vera spagnola posso dirti che non avevo mai sentito un gazpacho dove si dovessero cuocere i peperoni o svolentare i pomodori, in realtà il gazpacho è pensato per assumere tutte le qualità delle verdure fresche di stagione e di rinfrescare, se fai cuocere il peperone al forno o sbollenti i pomodori per toglierli la buccia non fai altro che far morire tutte le vitamine che si trovano nella buccia di ambidue. Dopo metterò la ricetta del gazpacho che conosco io, è molto piu semplice perche non si cuoce niente e cosi oterrai il colore rosso che dici che non sei riuscita ad avere :)

Cordiali saluti

Anna :)

Luvi ha detto...

Grazie Anna! Purtroppo è già difficile trovare le ricette del mio territorio.. poi se ci si allontana le fonti sono sempre peggiori.
Anche per questo cito sempre la fonte...
Sarò lieta di provare la tua ricetta, di vero gaspacho. :D