Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

lunedì 12 dicembre 2011

Crescentine ripiene

crescentine ripiene by fugzu
crescentine ripiene, a photo by fugzu on Flickr.
Era una vita che volevo provare a fare le crescentine ripiene di Alessandra Spisni. Già conoscevo le sue crescentine: la ricetta è già sul blog: per queste si procede nello stesso modo ma si farciscono i pezzi di sfoglia con formaggio emental (o simile) e prosciutto cotto.

Vi trascrivo nuovamente la ricetta delle crescentine. Se volete fare delle grosse dosi fate impasti da 500 gr di farina e stendeteli man mano, più grandi sarebbero ingestibili.

INGREDIENTI


500 gr farina 00 speciale Spadoni per pasta fatta in casa
25 gr lievito di birra (1 panetto)
17 gr sale grosso
125 gr acqua
50 gr latte
75 gr panna fresca
1 cucchiaino di miele
prosciutto cotto e emmental affettati non sottili

500 gr strutto per friggere

PROCEDIMENTO

Ho fatto bollire l'acqua con il sale grosso poi l'ho versata in un grande contenitore aggiungendo il latte, la panna, il cucchiaino di miele.
Ho lasciato intiepidire poi ho aggiunto il lievito di birra, sciogliendolo.
Ho quindi aggiunto la farina e impastato (con il kenwood, a bassa velocità) fino ad ottenere un impasto liscio e non troppo molle.
Ho lascito riposare l'impasto sul tagliere, coperto da una ciotola di vetro per un'ora.

Ho steso, col matterello, una sfoglia abbastanza sottile, senza aggiungere farina.

Ho tagliato a quadrai abbastanza uniformi e farcito con pezzetti di prosciutto cotto e formaggio affettat non sottili, lasciando libero il bordo e circa metà del ritaglio per poterlo chiudere bene. Ho inumidito il bordo e una volta chiuso l'ho anche ripassato con i rebbi della forchetta.

Conclusa l'operazione di farcitura ho scaldato lo strutto in una padella di alluminio e iniziato a friggere le crescentine poche per volta.

Sono partita dalle prima che avevo chiuso.

CONSIDERAZIONI

Sono evaporate!
Non ho fatto in tempo a friggerle che il resto della famiglia le ha sbranate: la Spsni dice che sono buone anche a temperatura ambiente, noi le abbiamo divorate a temperatura lapillo... dovremmo fare un'altra prova a breve.


Il ripieno è perfetto e sembra quasi che fatte così siano ancora più leggere di quelle semplici.

Provate vi commuoverete!

CONSIDERAZIONI 2

Le ho rifatte ieri sera e ho cercato di tirare la sfoglia a matterello ancora più sottile.
Ho così ottenuto molte più crescentine e, a mio parere sono ancora più buone. Provate e scegliete voi lo spessore che più preferite.

13 commenti:

Marinora ha detto...

Mamma che sono!!!!! Quando starò meglio le voglio provare!

Silvia C. ha detto...

L'espressione " a temperatura lapillo" rende l'idea, mi ha fatto ridere troppo, te la copierò, brava queste crescentine sono davvero invitanti
ciao

Luvi ha detto...

:).. rende l'idea..;)

carla ha detto...

eh si' ti sono venute benissimo!!!!

Fullina ha detto...

Che buone!...prendo subito la ricetta...baci e buona giornata!

Luvi ha detto...

:) l'unica difficoltà è che tendono ad aprirsi nonostante saldatura anche con la forchetta... ma l'uso di questo formaggio o formaggio simile coi buchi e del prosciutto cotto fa sì che non ci siano fuoriuscite di ripieno.

ritat ha detto...

Che belle!!Se le friggo nell'olio secondo te il sapore è molto diverso?
Grazie
Ritachenonhamaifrittonellostrutto

Luvi ha detto...

sembrerà strano ma lo strutto rende i fritti più leggeri e senza sapori aggiunti.. se proprio devi friggi con altro la differenza sarà minima. :)

ritat ha detto...

Ok,grazie mille e...complimenti:sei bravissima!
Rita

Luvi ha detto...

:)
grazie a te, poi fammi/ci sapere

franci e vale ha detto...

Mamma che buone...le divorerei anch'io dallo schermo!!! per gli aperitivi di queste sere....mmhhhmm!
bravissima

Ilaria ha detto...

Le crescentine le mangiavo da piccola in Emilia. sono squisite..mai provate con la panna.ho copiato la ricetta, grazie! ciao e buone feste, ilaria

Luvi ha detto...

Ilaria, la ricetta varia da casa a casa ma questa a me piace tantissimo!