Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

mercoledì 22 giugno 2011

Baccalà con patate e noci: atascaburras

baccalà con patete e noci by fugzu
baccalà con patete e noci, a photo by fugzu on Flickr.
Ancora non ho capito se il baccalà mi piace o no... nel frattempo ho provato questa ricetta del libro "3000 anni di cucina spagnola" Autori: Rosa Tovar , Monique Fuller; Ed. Ponte alle Grazie.
Se ancora non l'avete acquistato e letto, fatelo, merita davvero sia per le ricette sia per l'originale approccio e la divisone dei capito per momento storico, dalla Preistoria in poi.

INGREDIENTI
(4 persone)

250 gr patate
sale grosso
300-350 gr baccalà in tranci (ammollo dal giorno prima con un cambio d'acqua)
2-3 spicchi d'aglio sbucciati
pepe nero
100-150 ml olio extravergine di oliva
2 uova sode sgusciate a fettine per il decoro
4 noci spezzettate per il decoro

PROCEDIMENTO

Mettete a bagno il baccalà il giorno prima e cambiategli l'acqua almeno un paio di volte.
Prima di iniziare la lavorazione della ricetta finale assaggiatelo.
Lessate le patate. Se volete salatele con sale grosso, io aggiusterei solo dopo di sale.
Mettete il baccalà in un tegame con abbondante acqua. Fatelo cuocere a fuoco medio e appena prima del bollore spegnete il fuoco e coprite il tegame.

Lasciate riposare 3-4 minuti.
Toglietelo dall'acqua ma tenetela da parte.

In un mortaio schiacciate l'aglio e aggiungete 1/3 delle patate continuando a schiacciare fino ad ottenere una pasta.
Aggiungete il pepe e un po' per volta il baccalà che avrete precedentemente ben asciugato e spezzettato fine con le mani.
Controllando che tutte le lische siano tolte.

Mescolate con l'aiuto di una forchetta aggiungendo le restanti patate senza ridurle a purea ma lasciandole a pezzetti.

Assaggiate e eventualmente aggiustate di sale.

Continuate a pestare a mano aggiungendo un po' per volta anche l'olio.

Mettete in un piattoda portata e decorate con le noci spezzettate e le uva sode tagliate a spicchi e, se volete, un po' di prezzemolo.

CONSIDERAZIONI

Come vi ho detto non sono una amante del baccalà ma in famiglia è piaciuto.

4 commenti:

Fabiana ha detto...

Chi più degli spagnoli può essere titolato a parlare di baccalà?!!
Forse solo un portoghese...o un ligure, anche noi abbiamo un piatto pressochè identico, unica differenza niente uovo sodo!
Io ho deciso, non amo il baccalà, ma lo cucino tantissimo e mi diverte scoprire nuove possibilità.

Un saluto assolatissimo e ventoso

Fabi

giovanni uno storico in cucina ha detto...

Deliziosa questa ricetta.. te la rubo :-)

giovanni

Luvi ha detto...

Mi rincuori, Fabiana... non sono sola nel non apprezzare molto il baccalà...;) :D

Luvi ha detto...

fai fai, Giovanni! ;)