Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

mercoledì 2 marzo 2011

Pasta e ceci alla pistoiese


pasta e ceci alla pistoiese, inserito originariamente da fugzu.
Continuano le ricette pistoiesi dal libro "La Cucina Pistoiese" Autore Luciano Bertini, ED. Libreria dell'Orso.

INGREDIENTI
(4 persone)

200 gr ceci secchi
200 gr pasta (ditalini o ave marie)
1 rametto rosmarino
1 spicchio aglio
100 gr pomodori pelati
sale, pepe
olio extravergine di oliva

PROCEDIMENTO


Circa 12 ore prima (la sera) mettete in ammollo i ceci in abbondate acqua. La mattina scolate i ceci e versateli in un pentola con circa 1 litro di acqua, 3 cucchiai di olio, il rametto di rosmarino, lo spicchio d'aglio "in camicia" schiacciato e la polpa di pomodoro.

Cuocete a fuoco basso per circa 2 ore e mezzo / 3.

Verso la fine della cottura aggiungete sale e pepe.

Una volta cotti i ceci, scolate e mettete da parte metà dei ceci. Togliete la parte legnosa del rosmarino e la "camicia" dell'aglio.

Frullate tutto con un mixer ad immersione e versate nuovamente i ceci interi.

Allungate eventualmente con un po' di acqua calda e riportate a bollore.

Cuocete la pasta e servite con un filo di olio.

CONSIDERAZIONI

Mio marito va pazzo per questa zuppa, io ne avevo fatto sempre una versione simile alla romagnola pasta e fagioli, ma questa è migliore.

Nella tradizione pistoiese l'uso della pasta all'uovo è limitato: preferivano zuppe e minestre.
Non avendo in casa il formato giusto, io ho fatto 2 uova di maltagliati: la pasta adatta sarebbe stata i "ditalini" o le "ave maria".

Per chi non lo sapesse Pistoia, in passato, aveva anche una forte tradizione di pastifici e, grazie a numerose fonderie, tra le altre cose produceva ed esportava anche le trafile di bronzo.

Posso solo aggiungere che i profumi e le consistenze cremose rendono questo piatto fantastico!

11 commenti:

ஃPROVARE PER GUSTAREஃ di ஜиαтαℓια e ριиαஓ ha detto...

una zuppa davvero buonissima mi piace un sacco e quindi mi salvo la pagina così potrò realizzarla ....
by lia

la belle auberge ha detto...

che consolazione queste minestre! con questo freddo sono quello che ci vuole. Molto gustosa l'aggiunta dei maltagliati.
ciao

Milù ha detto...

Grazie a te Luisa sto scoprendo delle fantastiche ricette toscane, io vado pazza per questi piatti che ti scaldano le fredde serate invernali. Pasta e fagioli o anche la zuppa lombarda fatta con i fagioli ,le ho fatte diverse volte ma questa pasta e ceci è proprio da provare ;)
Sono a casa influenzata, non mi si vuole spiccicare di dosso... appena sto meglio ci sentiamo, anche mia cognata non vede l'ora di tornare :) ciao

Tiziana ha detto...

Favolosa!!!!
Complimenti...mi fa davvero voglia!!
Ciao

Anna Luisa e Fabio ha detto...

Piatto della tradizione ma dai gusti decisi!

labandeibroccoli ha detto...

mmm veramente invitante questa zuppetta! assolutamente da provare :D

p.s. se ti va da noi c'è un contest sull'arancia
http://labandadeibroccoli.blogspot.com/2011/01/preparatevi-al-primo-contest.html

Luvi ha detto...

allora quando la provate mi/ci raccontate!:D

milù , coraggio, passerà anche questa...intanto pensa a cosa vorrete fare, la prossima volta che venite...:D

ornella ha detto...

Concordo dev'essere assolutamente fantastica! Io di solito la faccio senza pomodoro ma la proverò sicuramente!

LAURA ha detto...

Ciao.....ti ho conosciuto grazie a Milù!!!!
Complimenti per questa ricetta veramente buona!!!
Comincio a seguirti!!!
A presto

Luvi ha detto...

Grazie Laura, Milù è una forza! ;)

ho fatto anche io un giro sul tuo Blog.
Se fai qualche mia ricetta, poi mi/ci racconti?

Solema ha detto...

Bella densa, come piace a me!!!
Questa te la copio!!!