Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

mercoledì 10 novembre 2010

Sarde fritte


sarde fritte, inserito originariamente da fugzu.
Oltre ai pescioli fritti il vero piatto di pesce della tradizione di casa mia erano le sarde fritte.

INGREDIENTI

sarde fresche italiane
uova
pangrattato
farina
olio extravergine di oliva (o strutto)

PROCEDIMENTO

Pulire le sarde ad una ad una. Togliendo la testa, aprendo la pancia aiutandovi con il pollice . Estraete gli intestini e sfilate la lisca centrale facendo leva col pollice partendo dalla parte superiore e spezzandola vicino alla coda.
Otterrete una sarda aperta a libro completamente disliscata ma con la coda.
Pulitele tutte così poi passatele sotto l'acqua fredda corrente per eliminare eventuali residui.
Man mano che le pulite adagiatele in uno scolapasta.
Finita l'operazione stendete diversi fogli di carta assorbente e adagiate tutte le sarde allineate, aperte, coprite con degli altri fogli e tamponate/asciugate bene.

Mettete in una ciotola un po' di farina e tenendo per la codina passate ciascuna sarda sui due lati e adagiatela su un piatto.
terminato con la farina, sbattete le uova in un'altra ciotola.
Riprendete ciascuna sarda per la codina e immergetela velocemente nell'uovo sbattuto, scolatela e passatela (su entrambi i lati) in un piatto dove avrete messo del pangrattato.

Posizionate nuovamente la sarda su un piatto.

A fine operazione avrete sempre le mani pulite e si sarà formato sulle sarde un leggero strato di farina, uovo e pangrattato, che le avrà completamente ricoperte.

Scaldate in una padella di alluminio l'olio e friggetene un po' alla volta in modo che non si sovrappongano. Mettetele a friggere prendendole sempre per la codina.

In pochi minuti i pesci si gonfieranno proprio come un palloncino, è il momento di girarli aiutandovi, se mia, con una pinza.
pochi minuti ancora e si cuoceranno, gonfieranno completamente.
Scolateli e poneteli su un foglio di carta assorbente.

Servite subito.

CONSIDERAZIONI

A mio parere non c'è bisogno nè di sale nè di limone. Sono perfette così. Le potete consumare come pasto principale o come antipasto o come stuzzichino.

La perfezione, nella semplicità.

7 commenti:

ஃPROVARE PER GUSTAREஃ di ஜиαтαℓια e ριиαஓ ha detto...

uso molto le alice fare così...non ho mai comprato le sarde ma le voglio provare...
un abbraccio da lia

Jul e Mo ha detto...

Fantastiche! Penso che non ci sia nessuno che non apprezza questa ricetta ottima! ^^

Luvi ha detto...

le sarde nostrali sono migliori per questa preparazione, prova e poi mi dirai.:D

Okkidigatta ha detto...

.... buonissime ....
...le preparo pure io ....

Mapi ha detto...

Che buone, Luvi!
Anche a me il pesce (pure fritto) piace senza limone, trovo che ne copra troppo il gusto delicato.

Grazie!

MUJAHIDA ha detto...

Mmmmmhh, che delizia! Da buona (mezza) sicula che sono, amo le sarde cucinate in qualsiasi maniera!

Ho recentemente inserito sul mio blog una ricetta, dai un'occhiata se ti va:

Sardine alla marocchina

Luvi ha detto...

ottime anche nel tuo modo, grazie