Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

mercoledì 10 novembre 2010

Pesciolini fritti


pesciolini, inserito originariamente da fugzu.
Nella tradizione romagnola e nello specifico, in quella di casa mia e dei miei nonni paterni, il pesce era un ingrediente poco usato.
Era una famiglia di contadini che avevano un podere di 7 ettari nelle prime colline fuori Faenza, a Pergola, dove si coltivavano viti, alberi da frutto (ciliegi, mandorli, peschi) e allevavano pollame, qualche maiale e mucca.
Praticamente le sarde erano gli unici pesci, poi raramente pesciolini e in casi eccezionali vongole o brodetto.

Le fritture venivano fatte con lo strutto perchè l'olio era sempre un prodotto da comperare.

INGREDIENTI

pesciolini medio/piccoli
farina
olio extravergine di oliva (o strutto)
sale

PROCEDIMENTO


Scaldate l'olio extravergine di oliva.
Non lavate i pesciolini ma metteteli in una ampia ciotola con della farina.
Smuoveteli con delicatezza e scolateli dalla farina in eccesso.

Friggeteli un po' alla volta. Dopo pochissimo saranno pronti. Scolateli e metteteli su un piatto foderato di carta assorbente.

Serviteli subito salandoli al momento.


CONSIDERAZIONI

Buonissimi e veloci.
Potete eventualmente usare una padella di alluminio piccola in modo da cambiare l'olio ogni tanto durante la frittura perchè si può sporcare con i residui di farina.

I pescetti dovranno essere ne troppo piccoli ne troppo grossi in modo da essere completamente commestibili, croccanti e non amari.

2 commenti:

Francesca ha detto...

Buoniiiii!!!! Sempre gustosi.... Brava!!
Franci

Luvi ha detto...

in realtà questa è una ricetta- nonricetta.. ma la semplicità a volte non è così ovvia... ad esempio è importante non lavare i pesciolini prima di impanarli e friggerli...