Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

lunedì 28 settembre 2009

Tarte Tatin


tarte tatin, inserito originariamente da fugzu.
Forlimpopoli, 29 settembre 2009, CasArtusi: Corso di Cucina, "Dolci tentazioni - Le torte di casa", tenuto dallo Chef di Palazzo Albergati, Olimpia Apogeo.

INGREDIENTI
(6 persone: tortiera alluminio 24cm diametro ed alta 5cm)

4 mele golden grosse
40 gr zucchero semolato*
10 gr burro*
150 gr pasta sfoglia/frolla/semifrolla
1 baccello di vaniglia o abbondante cannella in polvere
(pinoli e uvetta facoltativi)

FROLLA

75 gr burro
125 gr farina
60 gr zucchero a velo
40 gr tuorli
5 gr scorza limoni

PROCEDIMENTO

Caramellate lo zucchero e poi aggiugete  il burro.
Versatelo in una tortiera e stendeteci il baccello di vaniglia aperto.
Riempite al tortiera con le mele sbucciate e tagliate a quarti. Disponendole con la parte curva verso il caramello.
Mettetele accostate e fate anche un secondo strato se ne avanzano. Spolverate con poco zucchero.
Cuocete a metà cottura in forno a 180°C.
Nel frattempo preparate la frolla.

Sfornate la tortiera e coprite con un disco di frolla la superficie delle mele.
Rincalzate bene i bordi vicino allo stampo. Infornate nuovamente a 180°C per circa 15- 20 minuti.

Capovolgere il dolce prima di servirlo, togliendo al bacca di vaniglia.

CONSIDERAZIONI

* potete raddoppiare la dose di zucchero e burro per il caramello al burro della torta.

Davvero ottimo, delicato nel sapore. Il profumo di vaniglia gli da' un tocco personale ma se preferite la cannella sarà ancor più francese.

Se non riuscite a sformare bene il dolce mettete un attimo lo stampo in una padella e passatelo sulla fiamma, scaldandosi il caramello all'interno dello stampo, diventerà leggermente liquido e lascerà che la torta si stacchi meglio.

Non vi preoccupate se il caramello nella tortiera non è steso bene, in modo uniforme, cuocendo il caramello diventerà fluido e si mescolerà al liquido che fuoriesce dalle mele, creando il colore e tipico della tarte tatin.
CONSIDERAZIONI 2

Il momento ideale per sformare il dolce cotto è quindici minuti dopo averlo sforntao.
Se aspetterete di più rischierete di non rriuscire perchè il cramello si sarà raffreddato troppo. 
Se preparerete prima la frola e la farete riposare almeno due ore in frigorifero prima di utlizzarla sarà migliore.
Non rincalzate troppo il disco di frolla ma fatelo semplicemente aderiea mo' di coperchio sulle mele, calde in modo che non ci sia spazio tra il bordo dello stampo.
A noi piace gustarla anche il giorno dopo a temperatura ambiente: in questo modo la frolla sarà perfetta. Servitela con panna fresca appena montata non dolce.
Non conservate la Tatin in frigorifero perchè si sciperebbe la frolla. 

9 commenti:

Barbara ha detto...

Splendida, il caramello ha dato un colore semplicemente favoloso, brava!

Betty ha detto...

oh mamma che deliziaaaaaa.... posso servirmi? :D
buona settimana.

Clementina ha detto...

Deliziosa!

Jul e Mo ha detto...

Ti invidio....ogni volta che lo faccio per un motivo o l altro non mi viene mai =,= ...uffi....ma persevererò! ^^La tua è semplicemente stupenda, e mi ha ridato motivazione!!

Luvi ha detto...

al Corso ci hanno dato stampi in alluminio usa e getta... hai provato ad usarli anche tu? nel caso che la torta opponga resistenza oltre ad appoggiarlo su una padella calda come ho scritto puoi anche allargarlo leggermente e rigirarlo piano piano.. tanto poi lo stampo lo butti.:D

Federica ha detto...

complimenti!!!! favolosa!

SUNFLOWERS8 ha detto...

Ciao Luisa è un onore averti tra i miei lettori ed è un piacere essere diventata una tua sostenitrice. Avevo in mente di provare a fare questa torta prima o poi ma manca il coraggio. Adesso saprei a chi chiedere consigli ;-)
Buona giornata

Luvi ha detto...

pensa che scoraggiava anche me.. e invece vedendola fare..:D

stefaniamilani ha detto...

Buongiorno Luisa, ho letto da JM. della tua tatin, così, sono venuta a leggerla.....Premetto che tra i dolci preferiti del ristorante, dove lavoro, c'è pure questa torta ma la mia che, in verità ho trovato al mio arrivo, è leggermente diversa. E' comunque molto buona e, se vorrai, ti dirò poi, come la faccio.Ciao e grazie delle tue splendide ricette.