Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

martedì 21 luglio 2009

Zenzero candito


zenzero candito, inserito originariamente da fugzu.

Dopo aver provato lo zenzero sotto aceto ecco quello candito.
La ricetta nasce dal Blog di Sandra Un tocco di zenzero , conosciuta attraverso Camomilla e il suo Blog Fiordifrolla.

ZENZERO CANDITO
(ricetta di Sandra – Un Tocco di Zenzero)

INGREDIENTI
500 g di zenzero fresco (già pulito)
500 g di zucchero semolato
250 ml di acqua

PROPORZIONI
1 parte zenzero fresco sbucciato
1 parte zucchero semolato
1/2 parte acqua in ciascuna cottura (di cui metà nella prima cottura e metà nella seconda cottura)

ES
240 g di zenzero fresco (già pulito)
240 g di zucchero semolato
120 ml di acqua (60 + 60)

PROCEDIMENTO

Spelare lo zenzero e tagliatelo a fette sottili; mettetelo in un tegamino con metà del peso ottenuto in acqua e portate a bollore a fiamma bassa. Cuocete per 35/40 minuti.
Scolatelo e lasciatelo raffreddare su una griglia..

Non buttate l'eventuale acqua avanzata.

Prendete lo stesso pentolino con l'acqua avanzata e aggiungete ancora metà del peso dello zenzero di acqua nuova e il peso dello zenzero di zucchero semolato.
Sciogliete e aggiungete le fettine di zenzero.

Cuocere a fiamma moderata, bollendo piano ed eventualmente mescolando ogni tanto.

Cuocete ancora 35/40 minuti finchè le fettine diventeranno traslucide e lo sciroppo sarà quasi finito.

Scolate e ponete su una griglia cercando di stendere le fettine.

Spolverate con poco zucchero semolato poi con l'aiuto di una pinza mettete ad asciugare le fettine su un foglio di carta forno, girandole dalla parte non spolverizzata in modo da poter spolverare l'altra faccia delle fettine con ancora un po' di zucchero a velo.

Lasciare asciugare una notte: i pezzetti si asciugheranno/seccheranno completamente.

Mettete in piccoli contenitori di vetro a vite o in scatole di latta. Si conservano a lungo.

CONSIDERAZIONI

Non avevo mai candito nulla quindi non sapevo se avrei fatto qualche cosa di buono. Non so se è merito della ricetta, del prodotto ma il risultato è stato sorprendente.

E' importante non fare bollire forte lo sciroppo perchè cuocia e non si caramelli. L'idea di spolverare le fettine prima su un lato e poi sull'altro e di disporle su un foglio di carta forno ben separate , lasciandole ad asciugare una notte .. è stata vincente!

Lo zenzero candito si è asciugato e indurito, perfettamente.

Passiamo al sapore: adatto solo a chi ama il sapore di zenzero! Quel tipico piccante che "aggredisce" non subito ma che lascia un piacevole "dolore" e ti spinge a mangiare ancora un pezzetto candito perchè lo zucchero ti confonde...

CONSIDERAZIONI 2

L'ho rifatto ormai senza tregua senza mai rimanere senza.. leggendo il libro "La Cucina del Medio Oriente e del Nord Africa" di Claudia Roden, Ed. Ponte alle Grazie, ho scoperto una ricetta con dosi e procedura identiche per fare scorze di arance o di limoni candite. Presto la proverò.

6 commenti:

virgikelian ha detto...

Luvi, complimenti per lo zenzero candito, sei bravissima in ogni tua preparazione.Io non ti ho vista in televisione su Alice, ma se ti hanno invitata è perchè lo meriti. Ciao Virginia

Sandra ha detto...

Brava!
Lo zenzero candito è una vera droga ;-)
www.untoccodizenzero.it

Luvi ha detto...

:D grazie.. se si parte da ricette perfette... ci sono grandi possibilità di riuscire...

Barbara ha detto...

Luvi non farò lo zenzero candito perchè a me non piace... ma se passo da casa tua... magari un pezzettino lo assaggio... magari cambio idea!!!
P.S. quando sei andata in onda? Non hai detto niente?!?!?!
Non farlo mai più!!!
Un abbraccio!

Luvi ha detto...

Barbara sono le repliche delle registrazioni delle tre puntate dell'estate scorsa... probabilmente le replicheranno ancora fino a settembre, guardando sulle programmazioni di Alice forse troverai date e rari..:D

Camomilla ha detto...

Luvi ottimo risultato, davvero! Anch'io l'ho fatto asciugare tutta la notte e il mattino dopo era perfetto ;)