Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

giovedì 19 marzo 2009

Biscotti di frolla friabile al cioccolato


biscotti di frolla friabile al cioccolato, inserito originariamente da fugzu.

Questi biscotti nascono dal diverso utilizzo di una base di frolla per un bicchiere di Mousse con mele al cioccolato di Maurizio Santin.

FROLLA AL CIOCCOLATO
(2 teglie biscotti)

270 gr farina 00
235 gr burro
75 gr zucchero semolato
185 gr zucchero di canna
230 gr cioccolato tritato (al 60%)
20 gr bicarbonato
semi di 1/2 stecca
45 gr cacao in polvere (io ho usato cacao amaro)
un pizzico di sale

PROCEDIMENTO

Mettere il burro a pezzetti e gli zuccheri nel Kenwood e impastate con la "K" a bassa velocità, in seguito aggiungete, i semi di mezza bacca di vaniglia, il pizzico di sale, il bicarbonato e la farina e il cacao un po' alla volta.
Solo quando l'impasto inizierà a staccarsi dalle pareti aggiungete il cioccolato fondente tagliato a coltello a scaglie.
Lavorate sollo il minimo indispensabile a bassa velocità.

Ponete a riposare in frigorifero in una sctola a chiusura ermetica per almeno un'ora.

Stendete su un piano di plastica, con eventualmente poca farina, la frolla mantenendo un buon spessore.
Tagliate dei biscotti tondi di circa 4 cm di diametro e poneteli su teglie foderate di carta forno.
Cuocete a forno statico a 180°C per 15 minuti.
Ricordate che i biscotti si allargano abbassandosi leggermente.

Sfornate e lasciate raffreddare su una griglia.

CONSIDERAZIONI

Questa frolla è davvero particolare e speciale.
Friabilissima e leggera se usata per biscotti se ne ottengono croccanti, friabili e leggerissimi.. ma anche naturalmente davvero profumati e golosi.

13 commenti:

manu e silvia ha detto...

Buoni! e anche il bicchierino non è assolutamente male..anzi!!
un bacione

Mary ha detto...

che buoni queste paste al cioccolato!

Giò ha detto...

ma allora è un vizio!!!

Luvi ha detto...

... quasi :D

Mirtilla ha detto...

mmmmm...che delizia!!

michela ha detto...

E dove ci sono biscottini arrivo subito!!
Mi interessa molto.
SEgno
grazie
ciao
buon we.

Federica ha detto...

Ciao! complimenti per il tuo bel blog e le tue ricette!
ti ho inserito tra i miei preferiti spero ti faccia piacere!
ciao ciao

Luvi ha detto...

:D ciao Federica! è un piacre... se fai qualche ricetta del mio blog poi metti le tue considerazioni.. grazie.

fiOrdivanilla ha detto...

Quanto mi ispirano questi biscotti! Gran bella ricetta e interessantissima :)

Elisa ha detto...

Ciao!!
ho una domanda, dove si comprano i semi di vaniglia? sono proprio necessari, se non li metto cambia molto?

Luvi ha detto...

il profumo della vaniglia è molto buono se una volta non la metti puoi mettere un po' di scorza di limene grattugiata..
le bacche di vaniglia si trovano facilmente nei supermercati, nel reparto farinee zuccheri, sono dei bastoncini neri venduti in pacchetti singoli trasparenti.
Tagliando con un cortellino, per il lungo, a metà trovaerai all'nterno dei semini piccolissimi, unti e neri sono quelli la aprte preziosa e profumata.
Puoi riutilzzare la bacca aperta senza semini per profumare lo zucchero (zucchero vanigliato casalingo) o per aromatizzare il latte per una crema o un creme caramel.

NON usare l'AROMA vaniglia, è un prodotto chimico che non ha nulla a che fare con la bacca che deriva da un tipo di orchidea. L'aroma di vaniglia non fa bene. In commercio si trova anche l'estratto di vaniglia,un olio scuro, sempre derivante dalla bacca, ma costa molto, è più difficile da trovare e le dosi da utilizzare sono molto piccole.
Concludo ricordandoti che il profumo meno costoso copre sempre quello più costoso , quindi se in una ricetta dicono di mettere scorza di limone e vaniglia, mettine uno solo perchè altrimenti il limone coprirà la vaniglia.

Anonimo ha detto...

Fatti! Meravigliosi :) Il profumo invade la casa e devo tenere a bada le bimbe che li vogliono mangiare caldi...
Ho fatto un paio di modifiche: ho usato farina di farro bianco e diminuito un po' lo zucchero, perchè ho usato le uova di Pasqua che sono di cioccolato al latte, quindi avevo paura diventassero troppo dolci.
Grazie per le belle ricette che trovo sempre
Elena

Luvi ha detto...

Grazie a te, Elena per la fiducia e per avere condiviso anche modifiche e risultato. :)