Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

giovedì 11 dicembre 2014

Yakitori: spiedini di pollo giapponesi

Qualche giorno fa io e mia figlia Clara abbiamo cucinato degli spiedini di pollo caramellati, tipici della cucina sulla griglia, giapponese.
La ricetta proviene dal libro IL GIAPPONE IN CUCINA Ed. Ponte alla Grazie, autore: Graziana Canova Tura.

Abbiamo fatto una doppia dose di salsa e utlizzato 9 sovraccosce di pollo. Non abbiamo usato il porro perchè Clara aveva mangiato degli yakitori della LAILAC che erano solo di carne.

Vi trascrivo la ricetta del libro, poi a seguire le nostre considerazioni.

Abbiamo cotto in padella antiderente ampia e non sulla fiamma viva come sarebbe tradizione.
INGREDIENTI
(4 persone)

400g cosce di pollodisossate (tenere 1 osso)
3 o 4 porri
olio sesamo

shichimi togarashi (miscela giapponese al peperoncino) o di sansho (pepe giapponese) **

SALSA*
1/2 tazza Mirin
1/2 tazza saké
1 tazza salsa soia
3 cucchiai di zucchero semolato

* 1 tazza= 200g

PROCEDIMENTO

Preparate la salsa mescolando tutti gli ingredienti e aggiugendo anche un osso di pollo bruciacchiato precedentemente sulla fiamma viva del fornello.
Cuocete la salsa a fiamma viva finchè sarà ridotta a metà.
Nel frattempo disossate il pollo e taglatelo a piccoli pezzetti.
Infilzate gli spiedini (dividete a metà ciascun spiedino di legno lunghi)alternando carne e porri.
Scaldate la padella con pochissimo olio e cuocete a 3/4 tutti gli spiedini.
Scolate l'eventuale liquido di cottura poi procedete nel completamento della cottura versando in un paio di volte la salsa, finchè gli spiedini saranno scuri e caramellati.
Mettete tutti gli spiedini su un piatto e versate sopra l'eventuale salsa avanzata.
Servite subito.
**Andrebbero serviti accompagnati da shichimi togarashi o di sansho in cui intingerli.

CONSIDERAZIONI

Unici, veloci e golosi. Perfetti anche cotti in padella e accompagnati col riso bianco.

4 commenti:

stefaniamilani ha detto...

Dove si trova il Mirin?

andreea manoliu ha detto...

Che dire... molto golosi e gustosi ! Buon proseguimento di giornata !

Luisa Ghetti ha detto...

Il Mirin si può acquistare on line, oppure nei negzozi etnci o in erboristerie fornite oppure in alcuni grossi supermercati... ma al massimo puoi mettere un po' di caeto di mele con poco zucchero o del vino bianco secco con un po' di zucchero

Luisa Ghetti ha detto...

ecco un messaggio della LAILAC, dove sobono visibili altre varianti con cipollotti freschi e pollo oppure con fegatinie cuore di pollo
http://ilmondodiluvi.blogspot.it/2015/01/lailac-quarta-lezione-di-cucina.html