Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

domenica 29 settembre 2013

Mazze di tamburo: quale ricetta?

Mazze di tamburo by fugzu
Mazze di tamburo, a photo by fugzu on Flickr.
Fino a poco tempo non le avevo mai né notate né mangiate poi nel giro di pochi giorni mia figlia Clara è andata a funghi con il suo ragazzo e la famiglia e poi mio figlio Antonio con un suo amico e suo padre e me le hanno portate entrambi: le ho così cucinate più volte.
Sono funghi dal gambo lungo e non commestibile e dalla grande cappella con sotto lamelle, umida e fragile.
Ecco le info su wikipedia.

E' importante mangiarle molto fresche, ben cotte e non mangiare il gambo.

Ho trovato numerose ricette e ne ho provate alcune.
Per ora le ho fatte (intere) semplicemente trifolate in padella con olio, aglio e nepitella, ma si potrebbe sostituire la nepitella (una piccola menta selvatica) con un po' di prezzemolo. Condite con sale e pepe.
Poi le ho preparate tagliandole a quarti, passate nell'uovo sbattuto e passate nel pangrattato. Salate.
Ancora fritte passandole prima nell'uovo sbattuto e passate nella farina di mais più fine. Salate.


Appena accenderò il camino vorrei provare a grigliarle condendole come per la trifolatura ma sovrapponendo a mo' di panino due cappelle di fungo facendo aderire la parte delle lamelle.
In questo modo facendo molta attenzione e cuocendo a brace non troppo forte, penso, saranno ottime.

Per concludere questo post a "rovescio" vi riassumo gli ingredienti...

INGREDIENTI

TRIFOLATE
mazze di tamburo
aglio
nepitella o prezzemolo
olio evo
sale, pepe qb


FRITTE 1
mazze di tamburo
uovo
pangrattato
olio di arachidi per friggere
sale

FRITTE 2
mazze di tamburo
uovo
farina di mais fioretto
olio di arachidi per friggere
sale


FRITTE 3
mazze di tamburo
farina
uovo
pangrattato
olio di arachidi per friggere
sale

ALLA GRIGLIA
mazze di tamburo (in numero pari)
aglio
nepitella o prezzemolo
olio evo
sale, pepe qb

CONSIDERAZIONI


Per la pulizia dovete estrarre ed eliminare completamente il gambo poi con un panno umido o la spazzolina apposita pulire la superficie da eventuali residui terrosi.

...ma potreste farle alla valdostana, impanandole accoppiate e farcendole con formaggio e prosciutto cotto, oppure sostituirle alle melanzane e farne una parmigiana, oppure trifolate a listarelle o anche aggiungendo un po' di pomodoro....

Io ancora non ho provato e per ora preferisco quelle trifolate o fritte con uovo e semplice pangrattato: sono funghi non troppo saporiti e la panatura col mais, a mio parere, è troppo sovrastante.

6 commenti:

grEAT ha detto...

le mangiavo anni fa, quando andavo a funghi con il papà di mia figlia.
le ho sempre fatte impanate e me le ricordo squisite.

irene

Anonimo ha detto...

a casa mia di solito si mangiano grigliate, condite con un filo di olio, sale , pepe. Da sole, o sopra una bistecca ma anche su di una schiacciata semplice. Secondo me grigliate mantengono più inalterato il loro sapore, io ne vado matta!
Rachele

Margari Catalina ha detto...

ciao, io le faccio friite, con pastella di uovo, farina ... stupende!

Luisa Ghetti ha detto...

Grazie! :)

Rita Mesina ha detto...

Ciao a tutti, io ho giá cucinatee mazze di tamburo con un po d'olio e aglio e adesso volevo una ricetta semplice con la pasta o con il riso. Sapete cosa consigliarmi???

Luisa Ghetti ha detto...

Ciao Rita. Qui "tutti" sono solo io, Luvi alias Luisa. :)
Non ho capito bene la tua richiesta... vorresti una ricetta con mazze di tamburo e pasta/riso?
nel caso fosse questa la tua richiesta basterà che tu cucini la pasta in bianco o un semplice riso in bianco partendo da un soffritto di sedano, carota, cipolla e solo alla fine aggiungerai i funghi cotti su una griglia (anche elettrica) prima conditi con aglio e prezzemolo ( o nepitella)... tagliandoli poi a striscioline