Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

lunedì 22 aprile 2013

Piadina sfogliata

Piadina sfogliata by fugzu
Piadina sfogliata, a photo by fugzu on Flickr.
Qualche tempo fa mi sono imbatutta in questa ricetta di piadina davvero particolare: non la conoscevo pur essendo romagnola, nata nella patria della piadina...
Facendo ricerca ho scoperto che la piadina sfogliata è tipica delle zone più a sud della Romagna e ancora maggiormente delle Marche.
Per provare ho scelto una ricetta pubblicata sul forum di Cookaround.
Indicazioni e dosi perfette.

Vi riporto la ricetta e vi anticipo che non sono poi così laboriose da fare...

INGREDIENTI
(12 piadine)

1kg farina 0 (di media forza o Spadoni 00 speciale per pasta fatta in casa)
100g strutto
2 uova medie
150g latte intero
220g acqua
12g sale
pepe a piacere

PER SFOGLIARE
100g strutto

PROCEDIMENTO

Impastate con il kenwood (e il gancio apposito) tutti gli ingredienti per l'impasto.
Lavorate brevemente a bassa velocità finchè otterrete un impasto liscio, morbido e consistente.

Mettete in una ciotolina lo strutto che userete per la sfogliatura e mantenetelo a temperatura ambiente in modo che quando lo dovrete usare sarà morbido.
Mettete l'impasto a riposare per circa 25 minuti in un contenitore a chiusura ermetica.
Dividete l'impasto in 12 porzioni da 130g e formate delle palline che metterete nuovamente nel contenitore a chiusura ermetica a riposare per 10 minuti.

Prendete la prima pallina formata e stendetela più sottile possibile usando una spianatoia di legno leggermente infarinata e un matterello piccolo.
L'impasto sarà più facile da stendere rispetto a una piadina classica.
Prima di procedere alla fase successiva staccate dal tagliere la piadina (sarà di più di 20cm di diametro).
Procedete alla sfogliatura.
Prendete un cucchiaino di strutto e posizionatelo al centro del disco di pasta.
Con il dietro di un cucchiaio stendetelo su tutta la superficie formando un velo sottilissimo. Togliete lo strutto eventualmente in eccesso.
Arrotolate la piadina formando un rotolino lungo e stretto.
Arrotolate il rotolino su se stesso formando una chiocciola tonda.
Posizionate la chiocciola nel contenitore a chiusura ermetica e procedete allo stesso modo per tutte le palline.
Finite tutte le lavorazioni chiudete la scatola a chiusura ermetica e mettetela in frigorifero per almeno 30 minuti.

Scaldate a fuoco medio una piastra antiaderente.
Stendete nuovamente le piadine, aiutandovi con pochissima farina: riuscirete a farle sottilissime (della dimensione della prima stesura) grazie al precedente passaggio in frigorifero.

Iniziate a cuocere le prime stese, mantenendo al fiamma media in modo di dare la possibilità di sfogliare e cuocere in modo regolare l'interno.
Cuocerete circa un minuto per lato ottenendo una piadina gonfia e croccante, colorata.
 Aiutatevi con una spatola per rigirarla.

CONSIDERAZIONI


Spianate poche piadine alla volta in modo da evitare che si scaldi lo strutto della sfogliatura e sia più difficile stenderle sottili.
Potete mantenere i frigorifero nella scatola a chiusura ermetica le "chiocciole" formate per molte ore oppure le potete surgelarle e utilizzare, una volta scongelate al momento del bisogno, stendendole e cuocendole come fresche.

Le piadine sfogliate sono state una vera rivelazione! In realtà sono più leggere delle piadine classiche, sono ottime e speciali anche mangiate senza nulla: ci si diverte a spezzarle e sfogliarle.

12 commenti:

Barbara ha detto...

Per me tutto ciò che comprende l'uso del matterello... è laborioso! Secondo te è possibile l'utilizzo della macchinetta per stendere la pasta? Mi sa che verrebbero troppo piccole... Grazie in anticipo e buon inizio di settimana!

Luvi ha detto...

Barbara, questo è un impasto facile da lavorare, penso che sarebbe più difficile, stranamente, con la macchinetta...:)

Marinora ha detto...

Le devo provare per forza, d'altronde la tua piadina é diventata un must a casa mia!

Luvi ha detto...

Poi mi racconti..;) :)

Anonimo ha detto...

provate....fantastiche!!! grazie per la ricetta

Luvi ha detto...

Grazie, anonimo! ma come ti chiami? :)

Ale ha detto...

salvo la tua ricetta, ho provato giusto un mesetto fa una ricetta ma non sono rimasta soddisfatta.
L'aspetto delle tue piadine è favoloso.

Luvi ha detto...

Ti ricordo che gli impasti con lo strutto vanno lavorati il minimo indispensabile, se lo lavori troppo si sciupa.

Fiamma non troppo alta per la prima metà d cottura... poi capirai tu tempi e intensità.. e cottura su antiaderente

poi mi racconti quando hai provato questa :)

Jucelia de Freitas ha detto...

Ciao, le ho provate e sono squisite, a fine serata con gli amici, sacrileggio ma i bimbi le hanno volute provare anche con la nutella, che dire.:-)
Jucelia

Luisa Ghetti ha detto...

:) grazie
Jucelia, per me sono buone in ogni modo...;) :D

anna Caruso ha detto...

Oggi in casa mia si fanno piade sfogliate una vera gananzia anche se la mia bimba Naomi quando vede le Piade dice nutella?grazie mille per la ricetta grazie Eleonora marinora che mi ha consigliato questa garanzia

Luisa Ghetti ha detto...

:) grazie a Voi per la fiducia ...