Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

mercoledì 7 marzo 2012

Anelli dolci al cardamomo

anelli dolci al cardamomo by fugzu
anelli dolci al cardamomo, a photo by fugzu on Flickr.

Questi dolcetti sono tipici della Finlandia: vengono fatti per le grandi occasioni.L’impasto è molto elastico e omogeneo, cuociono molto velocemente, sono soffici e profumati: la formatura ad anello attorcigliato li rende molto simili nella consistenza ai nostri cornetti sfogliati.

INGREDIENTI
(38 pezzi)

800g farina 00
240g latte
2 uova
120g acqua
35g lievito di birra
2g sale
160g zucchero
170g burro
2 cucchiaini semi di cardamomo pestati

1 uovo leggermente sbattuto per lucidare
zucchero semolato per guarnire prima e dopo di infornare

PROCEDIMENTO

Pestate i semi di cardamomo e versateli nel latte. Scaldatelo e quando arriverà quasi al bollore spegnete la fiamma.
In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero finchè il composto schiarirà e diventerà schiumoso. Unite il sale.
In un’altra ciotolina sciogliete il lievito nell’acqua tiepida lasciando da parte 5 minuti.
Filtrate il latte che nel frattempo sarà intiepidito e versatelo nel composto con le uova. Unite anche il lievito sciolto nell’acqua.
Versate metà della farina, amalgamate e aggiungete il resto.
Per ultimo mettete il burro e lavorate bene l’impasto finchè non sarà elastico e omogeneo: rimarrà morbido ma con una propria struttura.

Coprite con un panno o un telo di nylon e lasciate lievitare fino al raddoppio, per circa 45 minuti.
Per facilitarvi utilizzate un piano di lavoro di plastica.
Dividete l’impasto in tante palline di peso uguale di circa 40g. Dopo averle fatte tutte, prendete la prima e arrotolatela a formare un bastoncino della lunghezza di circa 30 cm.
Essendo l’impasto morbido, vi consiglio di fare i tubicini direttamente tra le mani senza appoggiarvi sul piano. Prendere ciascun rotolino lungo e sottile e piegatelo a metà, appoggiandolo sul tagliere, attorcigliate i due capi tra loro e chiudeteli ad anello.
 Posizionateli su teglie foderate di carta forno distanziati.
Spennellateli con l’uovo leggermente sbattuto e cospargeteli di zucchero.
Man mano che gli anelli saranno fatti, copriteli nuovamente con un foglio di nylon: dovrà passare un’ora, da quando avrete iniziato a fare le palline, prima di infornare.
Cuocete a 200°C per 10 minuti tenendoli d’occhio perchè colorano velocemente soprattutto negli ultimi minuti.

CONSIDERAZIONI

Una volta fatta la prima lievitazione l'impasto ha una sua consistenza ma è abbastanza morbido e non facile da lavorare. Siate delicati e veloci. Cercate di di formare degli anelli attorcigliati con un buco centrale abbastanza ampio perchè lieviteranno ancora.
Otterrete 4 teglie scarse di dolcetti.
Una volta sfornati spolverateli con ancora zucchero e fateli raffreddare su una griglia. Li potete mantenere in contenitori ermetici: poco prima di consumarli scaldateli 10 secondi al microonde per renderli nuovamente soffici come appena sfornati.
La dose di cardamomo non è forte, potete aumentarla senza che sia eccessiva.

9 commenti:

Mariabianca ha detto...

Bella ricetta,complimenti.

Alice4161 ha detto...

Belli questi anelli.



ciao

Luvi ha detto...

sono più buoni che belli! ;)

Marinora ha detto...

Facciamo che sono belli e sicuramente sono buonissimi, ne vorrei uno qui, subito!

Dana ha detto...

Ho un debole per i lievitati, questi anelli profumati mi incuriosiscono parecchio!

Anonimo ha detto...

Li ho fatti con la pasta madre (e son venuti!).
Confermo che sono più buoni che belli...prenderò un chilo di sicuro. Il profumo è irresistibile: già mentre li prepari cominci a pensare che saranno buoni, poi quando gli dai forma e tocchi la consistenza dell'impasto, inizia l'acquolina in bocca, ma il colpo di grazia ce l'hai quando cominciano a cuocere! Allora devi resistere, perchè se li addenti troppo caldi, i sapori in bocca si perdono, devi aspettare il giusto istante e poi è la fine ^_^
Elena

Luvi ha detto...

Elena, sono davvero felice che ti siano riusciti con l'uso della pasta madre e che ti siano piaciuti..:)

Anonimo ha detto...

L'idea per fare questa ricetta con la pasta madre era:

240 gr di PM attiva, 650 gr di farina 00 ed eventualmente acqua in base alla necessità dell'impasto.

Per i tempi pensavo quelli che seguo per le brioches: 3-4h la prima lievitazione, poi pieghe e riposo 1h, poi forma e di nuovo 4 ore prima di cuocere.

Poi, dato che mio marito ha rinfrescato troppo poco, mi son ritrovata con solo 110gr di PM O_O

Allora li ho fatti così:

110 grdi PM
700gr di farina 00(ma poi ho spolverato il piano per riuscire a lavorare l'impasto che mi era venuto troppo appiccicoso, ma non so quanta ne ho aggiunta: finchè l'impasto non si appiccicava più)
80gr d'acqua nella quale ho sciolto la PM
Per il resto ho seguito la ricetta.
I tempi: l'impasto ha lievitato 4h, poi ho fatto le pieghe e ho lasciato lievitare 1h, forse anche 1h e mezza. Poi ho fatto le palline, gli anelli e lasciato lievitare 1h e 1/2. Inizialmente pensavo di lasciarli lievitare tutta la notte, ma la nostra pasta madre è pimpante...e quando ho visto che erano cresciuti e più di così non crescevano, li ho cotti (qualche minuto in più di come dice la ricetta originale).
Consigli: per i tempi, valutate che l'impasto raddoppi dopo ogni riposo.
Poi prometto che li riproverò con più pasta madre e il cronometro alla mano ;)
Elena

Luvi ha detto...

Grazie Elena per aver condiviso la tua ricetta.:)