Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

giovedì 30 aprile 2015

Pesto di foglie di sedano

Lunedì scorso, 27 aprile 2015, Jean Michel Carasso ed io abbiamo partecipato a un cooking show, intitolato "Apriti Sedano" a Firenze alla Mostra dell'artigianto nello spazio di Leonardo Romanelli, presentava Paolo Pellegrini.

Le tre ricette presentate erano dedicate al sedano e sedano rapa: verdure considerate poco ma con cui si posso fare ricette ottime utilizzando ogni parte , base, gambi, foglie.
Abbiamo cucinato un pesto di foglie di sedano, una crema di sedano e sedano rapa in agrodolce alla serafita.

PESTO DI FOGLIE DI SEDANO

INGREDIENTI


foglie del sedano staccate dai rametti

pinoli e noci tostati in padella

parmigiano/pecorino grattugiato
aglio

1 goccio di aceto

sale
/pepe

olio extravergine oliva

PROCEDIMENTO

Mettete tutti gli ingredienti nel bicchiere apposito e tritate col mixer a lame fino ad ottenere una crema densa. Utilizzate per condire una pasta oppure un riso in bianco o per farcire dei crostini.

CONSIDERAZIONI

Le dosi degli ingredienti posso variare a vostro piacere: potete usare un misto di parmigiano e pecorino o anche solamente pecorino. Se metterete solo pinoli il gusto risulterà più delicato ma meno completo e "tondo" rispetto al misto noci/pinoli.
Il goccio di aceto rende la crema completa. Provate, rimarrete piacevolmente stupiti.

4 commenti:

andreea manoliu ha detto...

Immagino dal colore che hai usato il sedano verde, io uso di più quello bianco che è più dolce, ma mi piace comunque anche quello verde. Per un pesto così, sicuramente va molto bene ed è un ottima alternativa al solito pesto !

Carmine Volpe ha detto...

molto interessante non ho mai pensato al sedano per fare un pesto

Luisa Ghetti ha detto...

ho usato le FOGLIE di sedano che sono verdi a prescindere ;)

Luisa Ghetti ha detto...

io avevo fatto quello classico e quello con le foglie di spinaci freschi... questo ha una marcia in più :)