Questo è uno spazio in cui raccoglierò una parte del mio mondo, quello dedicato alla mia passione per la cucina, in generale.
Sarà sempre in divenire perchè sono sempre alla ricerca della variante, del meglio... di altro.

Luisa

venerdì 22 febbraio 2013

Dolci con fagioli rossi

Dolci con fagioli rossi by fugzu
Dolci con fagioli rossi, a photo by fugzu on Flickr.
Finalmente all'ultima lezione a LAILAC del primo ciclo di cucina casalinga giapponese abbiamo provato a fare dei dolcetti: sono palline di riso e marmellata di fagioli neri azuki decorate con farine, zucchero e semi.

La prima difficoltà è stato reperire un tipo di riso che io non conoscevo: il riso glutinoso.
In mancanza di questo (fate come me) provate a usare il riso giapponese o il riso che utilizzate solitamente per la cucina giapponese.

I fagioli azuki sono piccolie scuri e non hanno bisogno di ammollo preventivo: i tempi di cottura possono variare molto a secondo del grado di freschezza di questi ultimi.
Io li ho acquistati sfusi a Firenze a Vivi Market, un negozio di alimenti etnici vicino alla Stazione.

Se non trovate il riso glutinoso è in vendita on line su www.tibiona.it.

MARMELLATA di FAGIOLI ROSSI AZUKI


INGREDIENTI


300g fagioli azuki
300g zucchero semolato
un pizzico di sale
acqua fredda

PROCEDIMENTO

Lavate bene in acqua fredda i fagioli, scolateli e metteteli in una pentola a fondo spesso con acqua fredda fino a coprirli leggermente.
Appena sale il bollore scolate l'acqua e aggiungete altra acqua fredda rimettendo la pentola con i fagioli sul fuoco. Una volta salito il bollore per la seconda volta fate bollire per 10 minuti e togliete man mano eventuale schiuma superficiale.
Trascorsi questi 10 minuti di bollore forte scolate nuovamente i fagioli.
Metteteli per la terza volta nella pentola e copriteli con altra acqua fredda e fate bollire per circa 40 minuti, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno, aggiungendo poca acqua fredda man mano che evapora e continuando a togliere l'eventuale schiume e impurità superficiali.

Alla fine i fagioli saranno cotti: si schiacceranno con facilità tra le dita e il liquido sarà assorbito.
Solo allora aggiugete sempre mantenendo al fiamma e il bollore alto una parte dello zucchero, mescolando.
Vedrete che in breve il composto diventerà più liquido, continuate a mecolare e cuoceree aggiugete il restante zucchero solo dopo che la prima parte sarà stata ssorbita.
Continuate a cuocere finchè il composto sarà più denso, cremoso ma denso: mescolando il cucchiaio lascerà il fondo della pentola pulito. Solo allora aggiungete un pizzico di sale, spegnendo dopo poco.
Versate su un piatto freddo a raffreddare e a raddensare ulteriormente.
Solo quando la marmellata sarà fredda potrete formare le palline grandi poco meno di una noce per il ripieno o poco più grandi di una noce per il rivestimento delle pallette dolci.

RISO per DOLCI

Fate un mix con metà riso bianco e metà riso glutinoso e cuocete come per il riso bianco giapponese ma con un po' più di acqua.
Una volta cotto rovesciatelo ancora caldo in una ampia ciotola o un vassoio e schiacciatelo con vigore con un pestello o una spatola di legno fino a romperlo e a renderlo uniforme e appiccicoso.
Preparate una ciotola con acqua fredda e sale fino per inumidirvi le mani durante le lavorazioni.

Formate delle palline di riso poco più piccole di una noce: le utilizzerete per l'interno dei dolcetti.
Preparate delle palline di riso più grandi di una noce le schiaccerete e utilizzerete come contenitori per il ripieno/pallina piccola di marmellata di azuki.
Formate i dolcetti con il ripieno di riso e esterno di marmellata di azuki stendendo le palline scure più grandi.

Formate i dolcetti con il ripieno di azuki poi rotolateli in una ciotola dove avrete mescolato zucchero semolato con sesamo (nero se l'avete) oppure in un'altra ciotola con farina di soia.
CONSIDERAZIONI

I dolci giapponesi sono diversi dai nostri, dal nostro gusto. Solitamente vengono serviti insieme alle altre portate del pasto e mangiati anche con il salato. La dose a persona è al massimo di due pezzi.
A me piacciono: per provare ho iniziato facendo una mezza dose di marmellata di azuki e ho cotto 2 bicchieri di riso con 2 bicchieri (180gX2) e 3 bicchieri di acqua.

5 commenti:

Ely ha detto...

Ottimo.. quindi posso usare il riso per Sushi? Devono essere buonissimi. Da provare!! Un bacione!

Luvi ha detto...

cuocilo e lavoralo ancora caldo , se mai aggiungi un po' di acqua tiepida quando lo schiacci per renderlo più colloso...

Marinora ha detto...

Pensando al tuo dolce con i fagioli rossi, ho ricordato che una vita fa a Roma, primi ristoranti cinesi, buoni veramente, con mia madre prendevamo un dolce tipo piccolomstrudel di pasta tipo fillo e ripieno di una crema di fagioli rossi..... fantastico, mi piacerebbe replicarlo!!!

Anonimo ha detto...

ciao!
la marmellata di azuki posso anche conservarla in barattolo?
Giulia

Luisa Ghetti ha detto...

Giulia, la puoi conservare in un barattolo di vetro con chiusura ermetica per una settimana in frigo ma se vuoi, nello stesso contenitore puoi metterla in freezer così la potrai consumare in sicurezza anche molto tempo dopo.